Tag Archives: watercolor

Lo studio del colore

..da Kyù ho imparato a rappresentare i miei pensieri in forma astratta… Se osservi bene le cose che pensi, ognuna ha un colore preciso, no ? E se non dovesse averlo, dovresti riuscire a sostituire ogni cosa con un colore,no? Perchè non provi a dipingerle così, una dopo l’altra? … A quelle parole mi resi conto per la prima volta che i miei pensieri avevano un colore.

– Banana Yoshimoto

 

Il colore nasce dalla luce, si genera nell’occhio dell’osservatore e costituisce un’impressione sensoriale. Ogni individuo percepisce il colore in modo differente, persino la stessa persona può percepire differentemente il colore in momenti diversi ed in base allo stato d’animo.

Per definire un colore si ricorre a tre parametri : il tono cromatico altrimenti detto tinta, la saturazione, e la luminosità.

Il rosso è il primo colore dell’arcobaleno e si pensa che sia anche il primo colore percepito dai bambini.  In latino “rubens” è sinonimo di colorato; simbolo di vita e di vitalità.

Il colore è per me un affascinante universo capace di influenzare inconsciamente molti aspetti della nostra vita.

e così mi trovo spessissimo a studiare il colore alla costante ricerca della perfetta armonia cromatica.

Gli acquarelli sono perfetti per questo tipo di studio.  La loro pigmentazione consente creare toni e sfumature e la  combinazione di soli due colori può dare vita a molti altre tinte.

 

Nel mio studio del colore ho scelto di capire le infinite sfumature , tinte e tonalità di un colore abbinato ad un altro, le infinite possibilità di tono e così poco alla volta mi sono resa conto che questo tipo di studio crea dipendenza. E’ rilassante e stimolante allo stesso tempo imparare a conoscere i colori.

…e così cominciai a dipingere a colori, concentrata mentre trasferivo i pensieri sulla carta, e sceglievo tonalità tristi quando ero triste, ma, anche tonalità allegre, perchè in fondo volevo diventare un pò più allegra….

– Banana Yoshimoto

 


Spring is in the air

Adoro l’autunno e l’inverno ma non posso negare che anche la primavera mi affascini. Amo osservare la natura che piano piano si risveglia , i colori che prendono forma, l’aria che diventa brezza leggera, le gemme sulle piante fanno capolino e il sottobosco diventa soffice e morbido quasi come in una fiaba ma soprattutto il risveglio alla mattina è diverso: gli uccellini si scambiano animate conversazioni, qualcuno canta, altri gorgheggiano , qualcuno litiga ma tutti insieme sembrano le voci di un unico coro. La primavera è arrivata.

Mi incanto ad osservare la natura.

Colori delicati abbinati perfettamente che creano un insieme armonico unico.

Forme, linee e dettagli che sembrano dipinti da mani esperte…

Toni accesi in contrasto con colori neutri….

….e con la primavera nell’aria cerco, poco a poco, la mia nuova palette colori.

Gli arancioni iniziano timidamente a lasciare spazio a nuovi colori : ocra, verdi, viola….

ma anche turchesi e pallidi lilla .

Insomma ancora un work in progress la mia primavera…

ma del resto …. anch’io sono un work in progress …alla continua ricerca della perfetta combinazione cromatica.

XOXOXO

< all pictures are taken by me >

 


Frida Kahlo ….blooming flowers

“Il colore soprattutto, forse ancor più del disegno, è una liberazione ”

– Henri Matisse

Il colore nasce dalla luce.

La scienza ci insegna che il colore non è altro che un’elaborazione visiva generata dai segnali nervosi che i fotorecettori della retina inviano al cervello. La percezione visiva è quindi creata a tutti gli effetti dal nostro cervello e, come tale, è capace di provocare risposte emotive ed atteggiamenti psicologici diversi.

In un vecchio post vi avevo  raccontato la mia esperienza nel mondo del colore e se siete miei followers avrete letto in diverse occasioni il mio approccio al mondo del colore ed agli strumenti per raggiungerlo.

La mia attenzione ai colori, agli accostamenti, ai contrasti, alle sfumature, alle varianti mi hanno portato ad essere sempre più curiosa, esigente e soprattutto mi hanno spinto alla continua ricerca di quel colore che mi identifichi, che mi appaghi, che mi renda felice.

Ho poi elaborato un modo per cercare di fissare sulla carta quei colori che mi danno emozione, che mi rappresentano in quel preciso  momento, che mi trasmettono sensazioni positive, voglia di vivere ma soprattutto di libertà.

Per farlo mi  sono affidata agli acquarelli  che, come sapete, rappresentano per me  la meraviglia del colore, lo stupore delle forme, la sorpresa del risultato.

Per questo motivo ho pensato di condividere con voi un mini workshop proprio sul colore, sulle armonie cromatiche, sulle stesure e coloriture di aree ben definite.

Una lezione in cui useremo gli acquerelli su una base pittorica semplice. Definiremo una palette ad hoc e partendo   proprio  dall’essenzialità del disegno ci addentreremo nella coloritura ammirando l’eleganza, la trasparenza e la semplicità con cui impareremo a conoscerci meglio, a staccarci dalla quotidianità per riuscire davvero a sognare a mente libera in un mondo fatto di colori.

“I paint flower so they will not die ”

– Frida Kahlo

“Frida Kahlo  “..Blooming flowers  – 11 marzo dalle 14.30 alle 17.30 presso Color and Craft a Cantù – Como.

…insieme anticiperemo la primavera con un esplosione di colori ….

XOXOXO

 

 

 

 


SIX MONTHS …

                      “Ogni tanto di penso sempre ”

Sono trascorsi sei mesi da quando sei partita;

mi manca il tuo caos,

la tua confusione contagiosa,

il tuo viso sorridente,

mi mancano persino i tuoi musi e le tue paturnie,

le tue idee stravaganti e la voglia di far rumore sempre e comunque,

i nostri viaggi i macchina,

i pomeriggi insieme,

il broncio davanti ad una cena che non è mai quella di cui avevi voglia,

…..

insomma mi manca tutto ma …sono così fiera ed orgogliosa di te, di come stai vivendo questa esperienza, di come diventi ogni giorno più forte, di come lascerai anche li il ricordo del tuo passaggio e inizio a contare i mesi che mancano a quando potrò finalmente riabbracciarti per poter ricominciare a lamentarmi del tuo caos, della tua confusione , delle tue idee …

Miss you,baby!